Volontari ADOC per il sociale – Tabelle delle consegne a domicilio

Volontari ADOC per il sociale – Tabelle delle consegne a domicilio

La tabella delle consegne a domicilo stilata dai volontari del servizio civile in carica presso l’ADOC.
E’ sotto gli occhi di tutti che il periodo appena passato non è stato un periodo semplice, per i cittadini di ogni genere ed età. La pandemia, che di per sé implica già la sua globalità, ha portato quasi tutti i servizi a fermarsi, generando una stasi temporale che ha colpito negativamente sia l’arteria economica del paese, sia il benessere psico-fisico dei cittadini.
In questo ambiente quasi surreale però, l’ADOC ossia l’Associazione per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori, ha continuato ad essere al fianco dei cittadini, creando contenuti che spronassero i cittadini ad un consumo critico, consapevole e responsabile con una particolare attenzione alle famiglie, agli anziani, agli immigrati, ai giovani, alle fasce più deboli della popolazione.
L’osservatorio prezzi, l’informativa rispetto alla sospensione delle rate dei mutui garantiti e anche una lista completa delle misure di agevolazione al cittadino, proposte da diversi enti nazionali, nonché regione stessa, sono solo alcune delle attività messe in campo dall’ADOC Campania.
Spaesati ma sempre con la testa al progetto, in questo programma assistenziale sono stati inseriti anche i ragazzi del Servizio Civile Nazionale, dei progetti Consumiamo in sicurezza e Più sicuri più responsabili, che hanno spinto all’iniziativa Distanti ma uniti.
La distanza non è stata un problema per i ragazzi, che vedendosi rimodulato da remoto il proprio progetto, a causa dell’emergenza, armati di pazienza e buona volontà, hanno deciso di rilevare nei loro territori supermercati, farmacie e enti che fornivano generi di prima necessità che consegnassero a domicilio, per far fronte alle difficoltà degli utenti che o per paura o per difficoltà non possono raggiungere questi luoghi per riempire la dispensa o curare un raffreddore.
Attraverso telefonate presso le suddette attività e un programma di sinergia telematica, coordinati dall’supervisore del Progetto Imma d’Aquino, i ragazzi hanno messo in campo tutte le energie con il risultato di produrre un documento che consentisse a tutti i cittadini di essere informati rispetto al tema in questione.
Sperando che anche nella fase 2 siate responsabili, per ogni vostra necessità vi alleghiamo il documento prodotto.

Info sull'autore

adoccampania administrator

Lascia una risposta